Garmin presenta i nuovi modelli FORERUNNER.

GARMIN leader di mercato nel settore degli smart sportwatch, allarga la famiglia dei Forerunner con tre nuovi modelli presentati alla stampa di settore nella location milanese dei Canottieri Olona.

Ecco i tre nuovi modelli:

 

 

Moltissime le novità che caratterizzano le tre nuove versioni

45

Forerunne 45 e 45S.

Dedicati a chi si avvicina alla corsa per la prima volta. Facili e intuitivi, hanno, rispettivamente, una cassa da 42 millimetri e da 39 millimetri. Sono pensati per essere indossati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per monitorare passi, distanze, calorie bruciate, qualità del sonno, e non solo. Infatti, grazie al monitoraggio dello stress e la registrazione dell’energia Body Battery™, gli utenti possono concentrarsi sulla propria salute e pianificare meglio la propria giornata per ottimizzare i tempi di attività, allenamento e riposo. Infine, integrando dodici profili di altrettanti sport diversi, Forerunner 45 è perfetto non solo per la corsa, ma anche per la bicicletta, l’ellittica, l’attività cardio, lo yoga e altro ancora. I nuovi Forerunner 45 e 45S hanno una batteria con autonomia fino a 7 giorni in modalità smartwacth e fino a 13 ore in modalità GPS e sono disponibili a un prezzo consigliato al pubblico di 199,99 euro.   

Forerunner 245 e 245 Music

245Pensati per chi ha sempre un obiettivo da raggiungere, e superare, i nuovi 245 prevedono nuove e innovative funzioni dedicate alla corsa. Tramite Garmin Coach sono in grado di fornire allenamenti personalizzati per portare a termine con successo e buoni risultati competizioni sulle distanze dei 5km, 10km, e della mezza maratona. Inoltre, In base ai dati registrati, il 245 è in grado di stimare il tempo di gara. Le innovative funzioni fisiologiche avanzate permettono di misurare il valore VO2 Max, il tempo di recupero, la tipologia, aerobico e anaerobico, e il carico di un allenamento e altro ancora. Sono naturalmente compatibili con le fasce cardio Garmin e con il Garmin Running Dynamics Pod, così da fornire indicazioni e dati ancora più dettagliati grazie alle dinamiche di corsa avanzate, tra cui cadenza, tempo di contatto con il suolo e oscillazione verticale. Molto interessante la funzione che prevede anche un sistema integrato di riconoscimento e rilevamento in caso di incidente durante l’attività sportiva, che invia, se connesso al proprio smartphone, in tempo reale un messaggio di allarme con la posizione in cui ci si trova a dei contatti preselezionati. Dotato di rilevazione cardiaca al polso con tecnologia Garmin Elevate, giunta alla terza generazione e quindi ancora più accurata, integra pulsossimetro Pulse Ox che permette agli utenti di rilevare e analizzare la saturazione di ossigeno nel sangue. Sempre grazie al cardio al polso consente inoltre di registrare e indicare i momenti di stress maggiore. La funzione Body Battery™invece permette di misurare in qualsiasi momento la quantità di energia del proprio corpo, così che l’utente sappia quando è il momento giusto per fare attività fisica o per riposare. Il solo modello Forerunner 245 Music prevede anche una memoria interna sulla quale è possibile caricare i propri brani musicali preferitida ascoltare con cuffie Bluetooth compatibili; la funzione Music è compatibile con i sevizi di streaming musicale di Spotify® e Deezer, scaricabili sul dispositivo tramite la piattaforma Garmin Connect IQ™ Store. Ha una batteria con autonomia fino a 7 giorni in modalità smartwatch e fino a 24 ore in modalità GPS.

I nuovi Forerunner 245 e Forerunner 245 Music sono disponibili rispettivamente a un prezzo consigliato al pubblico di 299,99 euro e di 349,99 euro.

Forerunner 945

945.pngTriatleti, questo il mondo al quale è destinato il nuovo Forerunner 945. Il  mondo della multi-disciplina da sempre richiede strumenti molto specializzati, ed è per questo che Garmin ha progettato questo nuovo 945  con ricezione GPS, GLONASS e Galileo. Per aiutare gli atleti a spostare sempre più in alto l’asticella delle proprie prestazioni, Forerunner 945 prevede innovative e ancora più specifiche funzioni, come il calcolo del valore VO2 Max e quello del carico di allenamento che suddivide la cronologia degli allenamenti svolti in categorie relative al grado di intensità e di sforzo effettuato. Traccia inoltre i tempi di recupero e fornisce indicazioni su dinamiche avanzate di corsa, tra cui cadenza, tempo di contatto con il suolo, oscillazione verticale ed altri dati fondamentali. Inoltre, l’innovativa nuova analisi del Training Load consente, con un colpo d’occhio, di studiare graficamente l’andamento dei tuoi progressi e quali zone di lavoro sono ancora da migliorare. Forerunner 945 offrirà un target da raggiungere basato sul trend delle tue sessioni con un semplice suggerimento sul display direttamente dal widget del Training Status.  Forerunner 945 prevede un sistema integrato di riconoscimento e rilevamento in caso di incidente durante l’attività sportiva, che invia, se connesso al proprio smartphone, in tempo reale un messaggio di allarme con la posizione in cui ci si trova a dei contatti preselezionati. Compatibile anche con le fasce cardio Garmin HRM-Dual, Garmin HRM-Swim, Garmin HRM-Tri e Garmin HRM-Run, ha rilevazione cardiaca al polso con tecnologia Garmin Elevate, giunta alla terza generazione e quindi ancora più accurata. Novità è il pulsossimetro Pulse Ox che permette agli utenti di rilevare e analizzare la saturazione di ossigeno nel sangue. Con cartografia integrata, Forerunner 945 prevede anche una memoria interna sulla quale è possibile caricare i propri brani musicali preferiti da ascoltare con cuffie Bluetooth compatibili, o di ascoltarle tramite i sevizi di streaming musicale di Spotify®e Deezer, scaricabili sul dispositivo tramite la piattaforma Garmin Connect IQ™ Store. Inoltre, prevede pagamenti contactless direttamente dall’orologio grazie alla funzione Garmin Pay™. La batteria ha un’autonomia fino a due settimane in modalità smartwatch, fino a 36 ore in modalità GPS e fino a 10 in modalità GPS con musica.

Il nuovo Garmin Forerunner 945 è disponibile a un prezzo consigliato al pubblico di 599,99 euro. Prevista anche una versione triathlon, con fasce cardio HRM – Swim™ e HRM – Tri™ e un kit a sgancio rapido, ad un prezzo consigliato al pubblico di 799,99 euro.

Che ne pensate se lo testiamo?

IRONMARIO

 

Contest con quattro pettorali in palio!

Grazie alla collaborazione con l’Organizzazione della GranFondo Firenze De Rosa, abbiamo a disposizione 4 pettorali per la partecipazione alla splendida manifestazione che Avrà luogo il 14 Aprile.
Come?
Contest sulla massima distanza percorsa nel mese di Marzo solo su in outdoor.
Scadenza 31/03/19
Iscrizione sulla pagina Facebook IRONMARIO.
Cliccare “partecipo” all’evento.
Condividere tutte le ride di marzo usando gli hashtag ufficiali:
#derosagrandfondofirenze #gfi2019 #ridethroughhistroy

#IronMario #IRM #ironcontest

Saranno prese in considerazione solo ride in outdoor documentate con Strava.
Iscriversi la ClubStrava Ironclub.
Le prime due donne e i primi due uomini che realizzeranno la massima distanza percorsa in bici in outdoor, avranno diritto al solo pettorale per la partecipazione alla gara.
Restano a carico dei partecipanti trasporti e iscrizione giornaliera con visita medica in caso di mancata di tessera dedicata.

Buone Pedalate!

IronMario

Losa Aero 18, tradizione, passione e innovazione.

Losa Aero18. 

Mossi dalla passione siamo in grado di fare cose incredibili.

Senza andare troppo lontano e scomodare personaggi come Cristoforo Colombo o gli eroi del passato che hanno cambiato il corso della vita, ci sono eroi di tutti i giorni che con le loro mani, sanno creare e realizzare cose semplici. Cose semplici, ma uniche nella loro semplicità.

Questo è il caso di Vanni Losa, artigiano della bicicletta, dalle mani d’oro. Dalla sua officina sono usciti telai in acciaio di fattura unica, precisi nelle saldature che poi venivano verniciati e “brandizzati” con i nomi di molti marchi blasonati.

Tutto questo è andato avanti fino a quando nel 2008 un grave infortunio ha fatto cessare l’attività del Sig. Losa.  Nel 2016 Il figlio, l’Ing. Massimiliano Losa, mosso dalla passione che da sempre lo lega alle bici, decide di riaprire l’Azienda e comincia a far progettare e costruire telai in Carbonio, mantenendo quella filosofia che da sempre ha contraddistinto il Marchio. In questi due anni sono stati realizzati molti modelli e io ho avuto l’opportunità di provare l’Aero 18.

La Losa Aero 18 un pò come tutte le bici Losa è stata concepita dando priorità alle geometrie.

 

LOSA AERO18

COME VA.

La Losa Aero 18 è una bici Full Carbon in carbonio Torayca T800 misto T1000. Bici aero rigida e molto reattiva, si guida molto bene e in discesa è precisa come una spada. Nonostante la rigidità del telaio sembra realizzata per chi deve macinare chilometri. La leggerezza del telaio, circa 1,5 kg compreso di forcella e reggisella grezzi, la rendono adatta anche a percorsi con salite. La Losa Areo 18 evidentemente dà il suo meglio nei percorsi pianeggianti ed ondulati. È la bici ideale per chi fa Triathlon, sopratutto nelle distanze sprint e olimpico. I cavi sono tutti integrati, tranne il freno anteriore, questa pulizia esalta le linee e la bellezza del telaio, mentre nella versione AERO18D con i freni a disco, non c’è un cavo esposto.

Aero 18

Alla guida sembra quasi una bici da pista, l’impostazione è fantastica e il comfort di marcia notevole. Veloce e rapida nei cambi di direzione è molto divertente nei percorsi misti dove, se a guidare la Aero 18 è un rider con un pò di manico, la bici fa la differenza.

Le linee della Aero 18 esprimono dinamicità anche da ferma.

La versione da me testata montava un gruppo Shimano Ultegra 11V e delle Ruote Cosmic Pro Carbon. Montaggio e qualità eccellenti, come sempre sono i dettagli ad emergere.

Con la Losa Aero18 mi sono divertito molto, sarei curioso di provare la versione Disc e non escludo di fare un test. E voi, volete provarla? Scrivetemi e vedrò di accontentarvi magari per un’uscita assieme. Per tutte le altre info http://www.telailosa.com

Vi aspetto per il prossimo Ride Test.

                                    IronMario

Gallery

EKOI 2018 IRON CONTEST!

Ekoi e IronMario vi regalano un paio di occhiali Guerra e un Perfolinea Trisuit della linea Ekoi!

ECCO COME:

  1. Dal 1° gennaio carica una sola foto come commento a questo post, dove ti si riconosca e che ti ritrae mentre nuoti, corri o pedali!
  2. Metti il like alla pagina facebook di IroMario e condividi il post per ricevere i like sulla tua foto.
  3. Vinceranno le due foto più belle che entro Domenica 7 Gennaio alle ore 10:00, riceveranno più like sulla foto pubblicata come commento al post del contest.
  4. il 1°  posto si aggiudicherà il Perfolinea Trisuit taglia L
  5. il 2° posto si aggiudicherà l’occhiale Guerra.

 

Quindi ragazzi buona fortuna e forza con i Like!

BUON TRI 2018

Si ringazia  Ekoi e  Vitamina C che hanno reso possibile questo contest!

IRONMARIO

 

Cocktail Esplosivo!

Tre bici da Triathlon a confronto.

Ingredienti:

  1. Una Pista chiusa al traffico.
  2. Due matti: uno legato con due macchine fotografiche dentro il portabagagli di una Jeep V8, l’altro alla guida.
  3. Tre amici Triatleti Pro con le bici che usano in gara.
  4. Shakerare con forza.

Le riviste di settore non fanno le comparative di bici. Dicono che non è semplice trovare bici con le stesse caratteristiche. Dicono che non è facile organizzarsi. Dicono che le case di produzione non ne sarebbero contente. Dicono che il reparto commerciale delle stesse riviste non ne vuole nemmeno sentire parlare, perché poi avrebbero difficoltà a vendere alle stesse case gli spazi pubblicitari. Dicono, dicono… dicono cazzate! La verità è che è molto più semplice parlare bene di tutti e non esporsi. Così sono tutti felici e nessuno si lamenta. Polemica finita. Oh, mi raccomando, da domani tutti a fare comparative!


Volevo fare un articolo in stile “Motociclismo”. Avete presente quelle belle comparative in pista con le “supersportive” oppure con le “endurone”? Ecco, ne volevo fare una così ed in parte ci sono riuscito. Certo, le bici non sono come le moto. Le bici sono su misura e devono adattarsi all’atleta. Quindi per carpire i segreti di un mezzo così particolare sono andato a chiedere consiglio a chi con le bici vince le gare spremendole al massimo. Un po’ come se fossi andato da Valentino o da Marquez a farmi raccontare qual è il dettaglio che fa la differenza.

I tre ai quali mi sono rivolto sono davvero forti: se sommassimo i Watt che riescono ad esprimere con i loro mezzi, probabilmente potremmo illuminare una qualsiasi piazza di una qualunque città.

Detto questo passo a raccontarvi il cocktail che sto per servirvi.

La pista di Brenno, Costa Masnaga, su gentile concessione dell’UC Costamasnaga. Io quella pista la conosco bene, sopratutto la durezza dell’asfalto :D. Non è un ovale e basta, c’è uno strappo in salita, c’è una discesa e ci sono delle belle curve. Ad ottobre del 2016, durante una gara a cronometro, avevo fatto un bel volo, rompendomi in due parti il capitello radiale del braccio sinistro. A giugno del 2017, dopo l’operazione per raddrizzare il braccio che non ve voleva sapere di tornare a posto, sono tornato sul “luogo del delitto” grazie alla disponibilità dei tre amici atleti e con il fotografo Alessandro Vona ho voluto che fosse sede di questo articolo!

___IRON_1200px

I ragazzi si sono divertiti001_VON6021.jpg

Le Bici

Trek Speed Concept 9.9003_VON7424

Ceepo Katana004_VON5319

Kuota Kalibur005_VON5319.jpg

 

Dati Tecnici

Ivan Risti e Trek Speed Concept 

 

Telaio
Trek Speed Concept 9.9 taglia M colore nero
Gruppo
Shimano Dura Ace Di2
Pedivella 172.5
Guarnitura 53-39
Sella
Tritone Mistica carbon prototype
Ruote
Bontrager aeolus 7 TLR
Bontrager aeolus 9 TLR
Coperture
Michelin power clincher
Michelin PRO 4 tubular
Pedali
Speedplay
Peso bici completa taglia M 8,13kg

003_VON7424
Trek Speed Concept 9.9

Federica De Nicola e Ceepo Katana

 

Telaio
Ceepo Katana Misura S
Gruppo
Shimano Ultegra 11V Di2
Pedivella 172.5
Guarnitura 53-39
Sella
Adamo Attack
Ruote
Zipp 404 ant
Zipp 808 post
Coperture
Continental Competition
Continental Gatorskin
Peso telaio 1.080 g

004_VON5319
Ceepo Katana

 

Matteo Fontana e Kuota Kalibur

 

Telaio
Kuota Kalibur misura M
Gruppo
Sram Red 11V
Pedivella 172.5
Guarnitura 54-42
Sella
Selle Italia Iron Carbon
Ruote
Deda 80
Lenticolare Deda
Peso Telaio 1.320g

005_VON5319
Kuota Kalibur

Come vanno, la parola di chi le spreme in gara

Ivan Risti006_VON8015

“La Speed Concept è una bici molto prestante, in particolar modo nei tratti pianeggianti e vallonati, molto veloce e aerodinamica, ha una notevole risposta agli alti vattaggi: quando inizi a spingere in pianura risulta molto lineare e molto veloce. Rispetto alla mia precedente bicicletta c’è un fattore in comune, ed è l’adattabilità alla posizione. La Speed ti permette di raggiungere nella parte frontale posizioni migliori, posizioni più aerodinamiche e più confortevoli.  Naturalmente io cerco più la prestazione, ma per chi volesse una posizione più comoda, per affrontare percorsi di 180 km o più lunghi la Speed dà anche questa possibilità. Se dovessi pensare ad un aspetto negativo sicuramente questa bici così estrema non è adatta a percorsi altimetricamente più impegnativi, quindi sui tratti in salita, del resto un po’ come tutte le bici da crono.

 

 

Federica De Nicola008_VON8145

“La Katana è una bici facile, per natura è adatta sia ai tratti pianeggianti che a quelli vallonati, anche quando le pendenze aumentano è una bici che sa essere efficace, prova ne sia il fatto che mi ha consentito di vincere, nella categoria 18-24, l’IRONMAN France dove il percorso bici ha una bella altimetria + 2000m. La seconda frazione è il mio punto di forza e non vi nego che spesso mi diverto un sacco a pedalare sulla Katana anche in gara. Fra i punti di forza oltre alla velocità e all’adattabilità della posizione, io in una bici cerco la possibilità di smontarla, metterla in valigia e poterla rimontare senza fatica.  Per me è fondamentale non dovere impazzire ogni volta che parto per una gara. La Katana si è dimostrata un’ottima compagna di avventura.”

 

Matteo Fontana010_VON8250

“La Kalibur è una bici sorprendente, è molto adattabile sia al percorso, si riesce ad allungare o accorciare a seconda delle caratteristiche, che alla persona, consentendo di raggiungere la posizione ideale che possa consentire una pedalata efficace e confortevole allo stesso tempo. Personalmente io ci faccio anche le ripetute in salita. Pedalo da quando ero piccolo e sono molto esigente quando si tratta di bici, per me il feeling dev’essere totale. La Kalibur è una lama affilata, riesce a farti mettere a terra tutto quello che hai nelle gambe. Ha detenuto il record del percorso di Kona per molto tempo. Io la sento come una seconda pelle, quando sono in sella mi diverto un mondo. Oltre ad essere dinamicamente efficace è anche bella.”

 

DETTAGLI

 

 

QUALE SCEGLIERE

TREK
La Speed, essendo top di gamma, anche a livello di componentistica è decisamente un gradino sopra le altre. La pulizia delle linee e la scelta dei materiali la rendono punta di diamante della casa americana. Anche se il prezzo è impegnativo, ricordiamoci che stiamo parlando di top di gamma e che sul mercato esistono bici anche più care.

Perché sceglierla: se si vuole avere una bici top di gamma, estrema e studiata per la velocità, bella esteticamente e dedicata alle distanze “Full o Half” dove conta la velocità in pianura e l’aspetto aerodinamico.


CEEPO
La Katana è un gradino sotto la Viper-R, top di gamma della casa, dalla quale differisce per geometrie e peso. Risulta più adatta a percorsi misti dove i vallonati e le salite si fanno sentire e la maneggevolezza della guida in discesa viene premiata.

Perché sceglierla: se si vuole un mezzo unico per tutte le gare, affidabile ed essenziale, che vi conduca al traguardo.

.


KUOTA
La Kalibur è un must nel Triathlon: la sua essenzialità la rende adattabile a tutti i tipi di percorso. Anch’essa non è la top di gamma della casa (che è la KT-05), ma ha detenuto il record del percorso di Kona per un lungo periodo ed è sul campo da molti anni proprio perché il progetto è vincente. Nel tempo ha saputo evolversi, migliorandosi senza per questo perdere la caratteristica di bici accessibile a tutti!

Perché sceglierla: Perché è un mezzo affidabile, solido e concreto, senza fronzoli, per gente che bada solo a menare! Non da meno, il prezzo la rende appetibile e alla portata di tutti.


PREZZI

Trek Speed Concept  Prezzo: € 11.299,00

Ceepo Katana 2017 Prezzo KIT SOLO TELAIO: € 2.790,00 

Kuota Kalibur 2017 Ultegra 11V (53/39, 11-28) € 4.299,00

GALLERY

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Testi: Mario Giaquinta
Foto: Alessandro Vona

IronMario

 

Il Dietro le quinte….

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dietro, dietro le quinte… 🙂

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tucano Urbano Cycling 2017

Tucano Urbano è sempre stata attenta alle esigenze degli utenti che vivono su due ruote, in un mondo che spinge sempre più forte all’utilizzo di mezzi di locomozione sostenibile, Tucano ha pensato di realizzare una linea dedicata ai Ciclisti per “rendere più comoda e protetta la vita sulle due ruote a pedali”.

Ieri durante la presentazione alla stampa svoltasi in zona porta Genova presso Ciclosfuso

Ho avuto modo di scoprire tutte le novità che Tucano propone per gli utenti del mondo su due ruote a pedali.

La prima novità è dedicata ai più piccoli e si chiama Opossum!

Sulla scia del successo ottenuto con il Termoscudo, Tucano presenta un copri-seggiolino da bici che proteggerà i nostri piccoli dalle intemperie dei periodi invernali o dalle improvvise piogge estive. Proposto nelle varianti, posteriore, anteriore, invernale ed estive. Già vincitore di numerosi premi.

Altra novità nel settore è l’introduzione delle Coprimanopole

Le abbiamo già viste per gli scooter e moto, adesso arrivano anche per tutti i tipi di bici.Sono realizzati in neoprene impermeabile esterna con una fodera termica in ecopelliccia. Per tutti coloro che vivono in bici, ideale ad esempio per tutti i food delivery che invadono le città.

E poi l’abbigliamento.

Diverse le soluzioni, destinate a chi va in ufficio è vuole utilizzare un capo tecnico che si mimetizzi fra quelli normali come ad esempio il Magic Parka che grazie al sistema HYDROSCUD®riesce ad essere impermeabile al 100% sotto la pioggia,  in poche facili mosse si trasforma in una mantella copri gambe.

TABELLO  mantella antipioggia da bicicletta che veste come un elegante doppiopetto ma, in pochi gesti, può essere indossata come uno zaino, grazie alle apposite bretelle. Un capo di abbigliamento “smart”, antivento e impermeabile a elevata colonna d’acqua per proteggere efficacemente dalle intemperie. Tabello è dotato di diversi accorgimenti tecnici, studiati per pedalare in assoluta comodità, come le aperture per le braccia con zip e gli anelli elastici ancorabili al pollice o al manubrio, che assicurano una maggiore stabilità durante l’uso. Per aumentare la visibilità nel traffico e sui percorsi meno illuminati, la mantella è completata dagli inserti REFLACTIVE®  SYSTEM – Visibility on demand sul collo e sull’apertura braccia.

                                                                       ANTIPIOGGIA

Prendono il nome dall’eroe dei due mondi” le nuove mantelle GARIBALDINE antipioggia: ergonomiche e super compattabili, si avvolgono facilmente all’interno di una piccola confezione, che può essere comodamente attaccata al telaio della bici o allo zaino.
Realizzate in nylon ripstop antivento e impermeabile, sono dotate di trappola antiacqua sul collo e sistema di aerazione sul petto, per garantire la massima traspirabilità. Gli inserti rifrangenti sul petto e sulla schiena e gli utili passanti porta luci aumentano la sicurezza in sella.
Tre i modelli disponibili: GaribaldinaGaribaldina Plus con soffietto per alloggiare lo zaino, e Garibaldina Opossum, doppia mantella antipioggia con copri-seggiolino frontale, per proteggere contemporaneamente anche un piccolo passeggero.

A completare il kit del perfetto biker di città che non si fa mai sorprendere dalla pioggia, i copriscarpe unisex UOSE in techno jersey a tre strati, studiati per non far entrare nemmeno una goccia d’acqua all’interno delle calzature.

Tucano Urbano ha proprio creato una vera e propria linea dedicata che soddisferà le richieste dei ciclisti più esigenti.

Se volete approfondire alcuni di questi prodotti presentanti scrivetemi pure.

IRONMARIO

 

Z Alpha Mips! Il nuovo casco di Zerorh+ che unisce sicurezza e aerodinamicità.

Abbiamo visto in questo periodo quanto sia fondamentale non lasciare nulla al caso quando si tratta della sicurezza di chi va in bici, non a caso abbiamo deciso di testare il nuovo casco di zerorh+, azienda specializzata di settore, che fa della ricerca e della qualità di realizzazione i suoi punti di forza.

Il Casco

Z Alpha Mips, è il casco di Zerorh+ che unisce sicurezza e aerodinamicità. Progettato e perfezionato in galleria del vento, con lo scopo di realizzare un prodotto efficiente dal punto di vista aerodinamico. Lo studio specifico e stato fatto sui volumi d’aria che si concentrano nella parte frontale e che entrano nel casco o scorrono sopra la superficie. Per questo è stata realizzata una cover amovibile che migliora il coefficiente aerodinamico, consentendo allo stesso tempo un’ottima aerazione all’interno, generando un effetto “Venturi”.

Il video sullo studio in galleria del vento

Il TestIMG_0721

Indossando lo Z Alpha è molto confortevole, l’imbottitura interna anallergica removibile e lavibele è adeguata, realizzata in tessuto rh+ Fire Dry a cellule aperte 3D, assicura una rapida dispersione del sudore.

IMG_0608.JPG

La regolazione posteriore avviene tramite un classico quanto efficiente sistema a rotella, inoltre il sistema di ritenzione si allunga permettendo  alla calotta in EPS a bassa frizione di ruotare indipendentemente attorno al cranio, così da ridurre la quantità di energia rotazionale trasferita al cervello.Multi-Directional-Impact-Prmips1

Durante la marcia abbiamo potuto apprezzare il sistema di aerazione, la temperatura durante il nostro test era di 29° quindi non certo fresca.GPTempDownload_1.jpg

Non abbiamo mai avuto la necessità di togliere la cover per incrementare il flusso di aerazione interna. Spingendoci in alcune discese abbiamo superato abbondantemente i 60 km/h e abbiamo notato un’effettiva efficenza aerodinamica, che possiamo tradurre in un comportamento molto stabile del casco, in quelle situazioni in cui in genere il casco incontra l’aria e crea movimenti innaturali per la testa tipo “sbacchettamento”, proprio perché più penetrante e fluido nell’aria. Abbiamo trovato questo casco oltre che efficace e ben studiato, anche bello esteticamente. La versione da noi testata presentava una parte nera lucida dove erano presenti delle lamelle catarifrangenti creando un bell’effetto a contrasto con la parte nera opaca.

Dati Tecnici

Taglie: XS/M – L/XL

Colori disponibili:

Peso: 365g

Prezzo: Euro 199,90

Questo casco è adatto a coloro che vogliono unire le caratteristiche di un prodotto tradizionale ma di nuova generazione, ad un casco con delle caratteristiche aerodinamiche specifiche. Tutti gli amici che praticando triathlon e che usualmente svolgono allenamenti in salita e prove sulla distanza dove il coefficiente CX è importante sono il suo target.IMG_0736

Al prossimo Test

IRONMARIO